Come leggete nel descrivere i modelli in depron che ho costruito faccio riferimento alla costruzione dell’ala con fibra di vetro.

Metto foto della realizzazione dell’ala o dei piani.

Diciamo che la vera difficoltà è realizzare la sagoma dell’ala da rivestire. L’anima va ricavata da derpon da 6 mm e va sagomata a profilo piano convesso. Per fare il lavoro consiglio di andare sul sito di Mark Drela e studiare i suoi suggerimenti su come sagomare a profilo una tavoletta di balsa…con il depron è la stessa cosa.

In pratica io mi costruisco due tamponi di circa mm 300 X 100 ricavati da compensato da 20 mm e li rivesto uno con carta del 240 e l’altro del 400. Li rivesto da entrambi i lati incollandoli con il due nastri adesivi larghi 50 mm. In questo modo posso cambiare velocemente la carta quando è consumata.

La sagomatura va fatta tirando sempre la carta verso l’esterno, mai verso l’interno in quanto poi il depron di “arriccia” Prima si sbozza con la 240 poi si rifinisce con 400

Se l’ala ha una discreta apertura è bene inserire due listelli di carbonio da 0,5 X 3 mm realizzando un taglio nel depron allargando il taglio con la punta di una lama per sega da ferro.

Poi una passatina di ciano per bloccare il listello

A questo punto andate in cartoleria e comperate un rotolo di PVC che serve per rivestire le copertine dei libri.

Comperate ASSOLUTAMENTE quello a BUCCIA DI ARANCIA non quello liscio. Quello a BUCCIA DI ARANCIA è perfetto perché la resina epossidica non si attacca.

Andate poi nei negozi di gomma e plastica e comperate una lastra di gommapiuma da 20 mm di spessore.

A questo punto fissare la pellicola sul piano di lavoro e bagnate con resina poi sovrapponete tessuto da 18 grammi al mq. Se non lo trovate va bene anche quello da 25, sarà un po’ più pesante. Tendete bene il tessuto con le mani protette da guanti. Poi assorbite l’eccesso di resina con un pezzo di lastra di gommapiuma. Cambiate la lastra quando la sentite troppo bagnata di resina.

Ripetete l’operazione su una seconda pellicola.

A questo punto appoggiate l’anima su una delle due pellicole e poi sovrapponete l’altra pellicola: si vede l’operazione in foto.

Tagliate la gommapiuma leggermente più abbondante perché contenga l’anima, appoggiandola su un piano perfetto, poi sovrapponete le doppia pellicola con l’anima e una seconda lastra di gommapiuma.

A questo punto sovrapponete un piano ben diritto di compensato e poi mettete sopra tutti i pesi che avete in laboratorio.

Dopo 24 ore aprite e avrete quello che si vede in foto. L’anima perfettamente rivestita di tessuto di vetro

Con attenzione rifilate i bordi ed ecco pronta l’ala per i vostri micromodelli.